La sega a mano è un utensile necessario per poter tagliare, troncare, segare.

        Per segare correttamente, utilizzare una sega adatta allo spessore ed alla durezza del materiale da segare, ovvero, in particolare:

  • Per segare legno di carpenteria: utilizzare una sega lunga con grossa dentatura;
  • Per segare tondini di legno: utilizzare una sega a dorso, con dentatura fine;
  • Per segare il compensato: utilizzare una sega a denatura fine;
  • Per segare pannelli di truciolato: utilizzare una sega a dentatura media.




  • Eseguire una linea precisa per il taglio, evidenziando con una croce la parte da tagliare.
  • Fissare saldamente il pezzo da segare con dei serragiunti sul banco di lavoro, affinchè non si muova e non vibri.
  • Intercalare delle zeppe di legno tra il serragiunto ed il pezzo da lavorare, per non rovinare la parte decorativa.
  • Seguire la linea, tenendo conto dello spessore della lama.
  • Segare sempre dalla parte da eliminare
  • Per evitare qualsiasi scheggia, segare sempre dalla parte opposta a quella decorativa.
  • Per facilitare lo scivolamento nel taglio, rivestire la lama di paraffina o cera da candela.
  • Per rinnovare il tagliente delle seghe a dentatura indurira a vita, passare due volte la pietra per affilare, a grana fine, su ambo le parti, facendola scivolare dall'estremità della lama verso l'impugnatura.

Come utilizzare gli attrezzi e gli utensili
1: Segare con la sega a mano
Segare con la sega a mano     -     Segare con il seghetto alternativo     -     Segare con la sega circolare

Affilare      -      Piallare      -      Levigare      -      Fresare      -      Forare      -      Maschiare e filettare

Saldare con il saldatore       -       Saldare ad arco       -       Saldare con la fiamma
Tipologie di seghe

Segaccio

        Il segaccio è un utensile da taglio "universale" per tagliare dritto. Si compone di un'impugnatura in legno o in plastica e di una lama triangolare in acciaio. E' preferibile una lama in acciaio cromato. La sua lunghezza varia da 30 ad oltre 60 cm. Quanto più la lama è lunga, tanto maggiore è l'ampiezza del taglio. Utilizzare una dentatura media con passo di 4 mm. (il passo è la distanza intercorrente tra un dente e quello successivo)

        Per tagli trasversali su utilizza il segaccio-troncatrice, caratterizzato da lama grande e grossa dentatura, idonea, appunto, a tagliare trasversalmente il legno.
Sega a dorso

        La sega a dorso è un utensile di precisione per tagliare dritto. Utilizzato soprattutto con una cassetta per cornici, per incorniciare ed assemblare. Si compone di un'impugnatura in legno o in plastica e di una lama rettangolare in acciaio, tenuta da un dorso di ottone o in acciaio, per assicurare una buona rigidità. La sua lunghezza media è di 30 cm., ed il passo è di 2,5 cm.

Sega da traforo

        Caratterizzata dall'essere orientabile ed intercambiabile, abbastanza fine, per tagli del legno e derivati.
Sega foretto o gattuccio

        Caratterizzata da lama spessa e dentatur affilata, per tagli centrali di pannelli.

Sega per impiallacciature

        Caratterizzata da lama di piccola dimensione e dentatura molto fine, per il taglio preciso di fogli di impiallacciatura.
Le lame

        Scegliere lo spessore della lama in base al lavoro da effettuare: ad un maggior numero di denti corrisponde una dentatura più fine e quindi il taglio è più fine. La lama della sega necessita di un'affilatura regolare, salvo quella a dentatura trattata che si avvale di una dentatura permanente.

        La forma della dentatura può essere inclinata oppure universale, per segare in entrambi i sensi. Può essere diritta o obliqua, per segare di traverso rispetto alla venatura (taglio in sezioni). E può essere inclinata, per il taglio longitidinale.
La preparazione
Tecniche di taglio
        Tenere l'impugnatura della sega saldamente ma senza contrazioni nel movimento del polso ed avviare il taglio con precisione.
        Tenere la sega quasi orizzontale con la mano destra ed impugnarla vicino alla linea da seguire.
        Mettere il pollice della mano sinistra accanto alla linea, in modo che serva da guida.
        Posare la lama sull'angolo del pezzo da tagliare e tirare la sega verso di sè almeno 2 o 3 volte, ma senza aggrapparsi.
        Quando la lama morde il legno, inclinarla a 45° e proseguire il taglio con un movimento alternato in avanti e indietro.
        Per finire il taglio, inclinare la sega sino a riportarla nella posizione verticale. Ridurre il movimento per dare dei colpi di sega corti, diminuendo la pressione, e per evitare delle scheggiature. Mentre si taglia, mantenere il pezzo da tagliare.
        Per segare grandi lunghezze, utilizzare una guida metallica o un tassello inchiodato provvisoriamente.
        Inserire una zeppa di legno nella linea già segata, per evitare che tenda a richiudersi bloccando la lama.
        Posizionare un sostegno sotto il pezzo da tagliare, per evitare ogni spaccatura in fine taglio.
Il taglio ad angolo
Per il taglio di pezzi di legno di piccola sezione, utilizzare una sega a dorso, a dentatura fine, ed una cassetta per conrnici. Mantenere saldamente il pezzo di legno nella cassetta per cornici. scegliere le scanalature corruspondenti al taglio desiderato e segare lentamente, tenendo la lama in posizione orizzontale
Per il taglio di pezzi di legno di grande sezione, utilizzare una sega a saracco a lama larga e rigida, con una guida di tagli regolabile. Gli angoli variano da 45° a 135°.
Il taglio di apertura
Utilizzare una sega a foretto o gattuccio, munita di una lama molto stretta e rigida. Serve a realizzare dei tagli dritti e snuosi. Tracciare il taglio. Forare, all'interno del tracciato, uno o più buchi da 20 mm. di diametro con l'aiuto di un trapano munito di punta per legno. Infilare la sega nel buco e tagliare, tenendo la sega verticalmente.
Il taglio dei pannelli
Compensato. Utilizzare una sega per pannelli, a dorso dentato in parte, lama larga e rigida e dentatura fine, e cominciare a tagliare il pezzo dritto in mezzo al pannello, con la punta arrotondata e dentata. Utilizzare un tassello come guida. Tirare la lama verso di sè premendo fortemente più volte. Girare la lama rispetto allo spessore del pannello per terminare il taglio.
Impiallacciatura. Scegliere una sega a dentatura molrto fine ed incollare sul tracciato del taglio un nastro adesivo trasparente. Segare attraverso il nastro in modo da evitare scheggiature.
Il taglio di strisce sottili
Fissare l'asse da segare su un asse più larga di qualche centimetro. Segare tagliando prima l'asse di sotto che serve da guida.
fonte: Castorama
Per le altre schede, clicca sui seguenti pulsanti numerati
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Cerca subito la parola
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
Condividi su Facebook
Condividi questa pagina
Aggiungici ai tuoi contatti