Maschiare significa realizzare un foro filettato nel quale si può avvitare una vite o un bullone. Praticamente, consiste nel rendere avvitabile la superficie interna, p.es., di un tubo.
        Prima di maschiare, è necessario conoscere il diametro ed il passo della vite che sarà avvitata nel foro maschiato, al fin di definirne il diametro di maschiatura ed il passo del maschio.

        Filettare significa trasformare un'asta rotonda in vite, creando una filettatura. Praticamente, consiste nel rendere avvitabile la superficie esterna, p.es., di un'asta, un tubo, ecc... come se fosse un bullone.
        Per filettare, bisogna scegliere una filiera del diametro desiderato. Utilizzare preferibilmente una filiera di tipo estensibile, munita di una vite di regolazione.




La maschiatura
        Tenere l'asta in posizione verticale sul banco di lavoro. Posizionare la filiera da filettare perpendicolarmente all'asta. Fare due giri di porta-filiera verso destra, lubrificando con l'olio da taglio.

        Dare un giro a sinistra, poi due giri a destra, poi ancora un giro a sinistra, ed ancora due a destra... e così via fino a raggiungere la lunghezza di filettatura desiderata.

        Dopo aver realizzato questa pre-filettatura, allentare la vite di regolazione della filiera e ricominciare le operazioni per realizzare la filettatura definitiva.
fonte: Castorama
Segare con la sega a mano     -     Segare con il seghetto alternativo     -     Segare con la sega circolare

Affilare      -      Piallare      -      Levigare      -      Fresare      -      Forare      -      Maschiare e filettare

Saldare con il saldatore       -       Saldare ad arco       -       Saldare con la fiamma
Se necessario, controllare il passo della vite con un calibro. Segnare con un punteruolo il punto di perforazione per realizzare il foro da maschiare.
Il diametro di perforazione è definito con il diametro di maschiatura
Maschiare a mano
Un kit completo di filettatura comprende tre maschi da utilizzare successivamente: un maschio sbozzatore, un maschio intermediario ed un maschio finitore.
Utilizzando un gira-maschi, iniziare la maschiatura con un maschio sbozzatore. Mettere il maschio verticalmente nel foro e girare verso destra.
Lubrificare con l'olio da taglio.

Dopodichè, passare il maschio intermediario. per scavare un pò di più il filetto nel metallo.

Ultimare passando il maschio di finitura, che dà il filetto definitivo.
Maschiare con la macchina
Per maschiare con un trapano, si utilizzano dei maschi speciali. Utilizzare un trapano reversibile montato su colonna.
Maschiare con un maschio di tipo "normale", regolando il trapano ad una velocità molto lenta, lubrificando con l'olio da taglio.
Per il foro cieco, il principio è identico, ma và utilizzato un maschio elicoidale.
Per i fori maschiati ciechi (che non attraversano tutto il pezzo di metallo), prendere un maschio di tipo elicoidale.
La filettatura
Controllare il diametro dell'asta da filettare. Stringere la vite di regolazione al massimo per realizzare il primo passaggio.

Mettere la filiera per filettare in un portafiliera: la tacca và posizionata frontalmente alla vite di serraggio.

Stringere saldamente la filiera per la filettatura nel porta filiera, con l'aituo della vite esterna
Per le altre schede, clicca sui seguenti pulsanti numerati
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Come utilizzare gli attrezzi e gli utensili
9: Maschiare e filettare
Cerca subito la parola
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
Condividi su Facebook
Condividi questa pagina
Aggiungici ai tuoi contatti