In questa pagina , descriviamo le principali tecniche di pitturazione legate all’utilizzo di diverse tipologie di rulli (nido d’ape, scamosciati, increspati, con frange più o meno grandi) che, imbevuti nella finitura in modo moderato, eseguono increspature o disegni diversi a seconda della tipologia prescelta. Si evidenzia che, in genere, le passate devono essere leggere e non sovrapporsi tra loro. E’, inoltre, importante provare preventivamente l’effetto anche su un supporto in cartone.

        Si rimanda, invece, alla pagina "Pennello, rullo e tampone" per la metodologia d'uso di un rullo "classico". La pagina è disponibile CLICCANDO QUI.




Tinteggiare con Rullo a nido d'ape
        E' una tecnica decorativa relativamente semplice, in cui il rullo viene adoprato solo per una limitata copertura di una tinta base già data. Le fasi esecutive sono le seguenti: 

-    Preparare il fondo con fissativo murale acrilico;
-    Applicare, a pennello, due mani di pittura, nel colore di base prescelto (p.es., "colore 1") ed attenderne l'asciugatura;
-    Inumidire il rullo e intingerlo nella pittura di decorazione (p.es., "colore 2"), diluita al 40-50% in volume, prestando attenzione affinchè il rullo non sia grondante di pittura (togliendone l'eccesso passando il rullo su un cartone o percuotendolo contro un supporto rigido);
-    Passare il rullo sulla parete precedentemente preparata, con leggere passate incrociate in modo da lasciare una leggera traccia di prodotto;
        Per avere un effetto finale buono è importante scegliere con attenzione i colori di fondo e le tonalità di contrasto; se discordanti l'effetto finale può apparire piuttosto piatto.
        Durante l'applicazione controllare il disegno che si sta formando, avendo cura di non lasciare vuoti o riempire troppo il supporto; per verificare il risultato scostarsi dalla parete e osservare il lavoro a distanza.
-    Eventualmente, ripetere, sempre a superficie asciutta, questa operazione con un'altra tinta (p.es., "colore 3") diluita al 50% in volume, a contrasto di tono con le precedenti.
Tinteggiare con rullo a grana fine, media e grossa
        Similmente al rullo a nido d'ape, il rullo è utilizzato per una copertura "mirata", in cui  è fondamentale avere l'effetto trasparenza nel prodotto di finitura. A seconda della grana della spugna del rullo, infatti, la sovrapposizione del "colore 2" sarà diversa: più la grana è fine, maggiore è la sovrapposizione e più "ravvicinata e stretta" è la decorazione.

-    Preparare il fondo con fissativo murale acrilico;
-    Applicare, a pennello, due mani di pittura, nel colore di base prescelto (p.es., "colore 1") ed attenderne l'asciugatura;
-    Inumidire il rullo e intingerlo nella pittura di decorazione (p.es., "colore 2"), diluita all'80% in volume, prestando attenzione affinchè il rullo non sia grondante di pittura;
-    Passare il rullo sulla parete precedentemente preparata, con passate incrociate e con leggera rotazione dello stesso rullo, in modo tale che si riesca sempre a intravedere il colore di fondo.
        In questo modo si possono realizzare disegni, anche marcati, riuscendo a mascherare imperfezioni o brutture della parete. In definitiva è una tecnica derivata da quella della "velatura", dove lo strumento utilizzato, in questo caso, non è il pennello o lo straccio ma un rullo di spugna.
        Le fasi esecutive sono:
Tinteggiare con rullo bombato (effetto "rapper")
        Questa tecnica, estremamente facile e versatile, permette di ottenere effetti molto morbidi ed eleganti. Le fasi esecutive sono:
-    Preparare il fondo con fissativo murale acrilico;
-    Applicare, a pennello, due mani di pittura, nel colore di base prescelto (p.es., "colore 1") ed attenderne l'asciugatura;
-    Intingere il rullo nella pittura di decorazione (p.es., "colore 2"), diluita al 50% con acqua se trattasi di acrilico, prestando attenzione affinchè il rullo non sia grondante di pittura e togliendone l'eventuale eccesso passandolo il rullo su di un pezzo di cartone;
-    Applicare la finitura decorativa in una o più passate con questo rullo di pelle increspato. Il rullo và passato o in senso verticale o incrociando verticalmente e orizzontalmente le rullate.
Tinteggiare con rullo arricciato o increspato
        Questa tecnica, lontanamente ispirata alla "decorazione a pettine", è un pò più complessa rispetto a quelle finora viste. Innanzitutto, bisogna prestare particolare attenzione e precisione durante la sovrapposizione delle rullate, perché altrimenti si rischia di "marcare" maggiormente delle aree rispetto ad altre. Inoltre, bisogna scegliere oculatamente il colore di fondo e di quello di finitura a contrasto di tono, per ottenere un effetto finale gradevole che non sia troppo piatto.

-    Preparare il fondo con fissativo murale acrilico;
-    Applicare, a pennello, due mani di pittura, nel colore di base prescelto (p.es., "colore 1") ed attenderne l'asciugatura;
-        Intingere, senza eccedere, il rullo nella pittura di decorazione (p.es., "colore 2"), diluita all'80%;
-    Applicare la finitura decorativa con questo rullo di pelle scamosciato, in un'unica passata verticale, procedendo con precisione fino a fine parete.
        Le fasi esecutive sono:
Tinteggiare con rullo a frange (blades-paddle)
        E' una tecnica di facile realizzazione, dove è fondamentale avere l'effetto trasparenza nel prodotto di finitura; in questo modo si possono realizzare disegni a carattere geometrico marcati, riuscendo a mascherare le imperfezioni o le brutture della parete. E' importante fare una prova preliminare su un cartone prima di cominciare ad effettuare il lavoro.
-    Preparare il fondo con fissativo murale acrilico;
-    Applicare, a pennello, due mani di pittura, nel colore di base prescelto (p.es., "colore 1") ed attenderne l'asciugatura;
-    Inumidire il rullo e intingerlo nella pittura di decorazione, diluita al 40% in volume; il rullo non deve essere grondante di pittura e l'eventuale eccesso di prodotto và eliminato passandolo su un cartone;
-    Applicare la finitura decorativa con questo rullo di tela con frange in pelle, con passate verticali ed eventualmente anche incrociate, a seconda dell'effetto desiderato.
        Le fasi esecutive sono:
Cerca subito la parola
Come pitturare le pareti
5: Pitturare con i "Rulli decorativi"
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Per le altre schede, clicca sui seguenti pulsanti numerati
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
Condividi su Facebook
Condividi questa pagina
Aggiungici ai tuoi contatti