2. Variante occidentale e Piano di Bagnoli
Cerca subito la parola
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
.....in costruzione.....
Condividi su Facebook
Condividi questa pagina
Aggiungici ai tuoi contatti
La Città di Napoli
Per le altre schede, clicca sui seguenti pulsanti numerati
3
4
5
6
7
8
1
2
        L'area oggetto della variante abbraccia tutto il quartiere di Bagnoli, gran parte di Fuorigrotta e piccole parti di Posillipo e Pianura, per una superficie complessiva di 1.298 ettari: circa il 10% del territorio comunale.
        La parte a nord, dagli Astroni ad Agnano, è una grande risorsa naturale, ancora più ricca per la presenza delle terme e dell'ippodromo. A sud, tra le pendici di Posillipo e il mare, la zona già destinata all'industria pesante, oggi interessata dal processo di bonifica. Al centro, infine, un tessuto urbano vivo e articolato, fatto in prevalenza di insediamenti residenziali di epoche e qualità diverse e di piccole attività economiche.
VARIANTE GENERALE AL PRG
nA Insediamenti di interesse storico
nAb agglomerati di impianto otto-novecentesco
nAc strutture e manufatti isolati
nAe aree archeologiche
nB Agglomerati urbani di recente formazione
nD Insediamenti per la produzione di beni e servizi
nE Componenti strutturanti la conformazione naturale del territorio
nEa aree archeologiche
nEb aree incolte
nEc aree boscate
nEd aree a verde ornamentale
nEe rupi e costoni
nF Atrezzature e impianti di scala urbana e territoriale
nFa parchi
nFb strutture pubbliche o di uso collettivo
nFc impianti tecnologici
nG insediamenti urbani integrati
- - - - - - aree destinate a parco
· punto panoramico
Zonizzazione
        Un pezzo di città abbastanza noto ai napoletani, valorizzato - ma anche spezzettato - da tracciati ferroviari e grandi strade, da importanti attrezzature per il tempo libero e dalle due aree speciali della Nato e della Mostra d'Oltremare.
Relazione
Norme di attuazione
Cartografia
        La variante per la zona occidentale al PRG, vigente dal 28 aprile 1998, prevede che l'attuazione degli interventi nell'ambito di Coroglio sia regolata da un successivo Piano urbanistico esecutivo. Il 16 maggio 2005 è stato approvato con deliberazione del Consiglio comunale n° 40 il Piano urbanistico esecutivo di Bagnoli - Coroglio. In precedenza, l'amministrazione comunale, con provvedimento prot. urb. n° 49 del 27.12.2001, aveva acquisito le aree oggetto del piano di bonifica dell'ex zona industriale di Bagnoli-Coroglio.
IL PIANO DI BAGNOLI
(Variante al Pua approvata con deliberazione GC 561/2011)
        Il 19 luglio 2017, al termine dei numerosi incontri tenutisi, Governo, Regione e Comune hanno firmato l'accordo interistituzionale per il piano di bonifica e la rigenerazione urbana dell'area di Bagnoli-Coroglio. Il 4 agosto l'accordo, con i suoi allegati che ne formano parte integrante e sostanziale, è stato ratificato dalla Cabina di Regia, riunitasi presso la Presidenza del Consiglio, Con questo atto inizia la fase operativa per Invitalia, soggetto attuatore del programma e stazione appaltante per l'affidamento dei lavori di bonifica
Relazioni
Tavole
Norme di attuazione
Cartografia
fonte: Comune di Napoli